budino di riso vegan

Budino di Riso in Crosta


Già in mood autunnale?! Ebbene sì! Qualche settimana fa guardando il sito Ikea mi sono imbattuta nella ricetta del budino di riso, dolce tipico svedese del periodo natalizio (il periodo dell’anno che io preferisco!) e ho voluto provarlo subito! Non sono stata molto entusiasta del risultato, il budino risultava liquido e non cremoso come indicato nella ricetta. Ovviamente non si butta mai via niente, anche perchè il sapore era buonissimo, quindi ho eliminato un pochino di latte e l’ho trasformato in una crostata veramente deliziosa!
Una frolla croccante al cacao e un morbido ripieno di budino di riso al profumo di cannella e scorza di limone.


Ingredienti per una crostata di 25cm di diametro:
Pasta frolla al cacao

Per il budino di riso
150g di riso crudo
500g di acqua
1,5 lt di latte vegetale
Cannella a piacere
Scorza di limone bio
20g di olio di cocco
100g di zucchero di canna (o 120g di dolcificante liquido ad esempio malto)


Procedimento:
Lavate il riso crudo e versatelo in una pentola con il resto degli ingredienti. Cuocete il riso mescolando di tanto in tanto in modo che assorba e evapori quasi tutto il liquido; cuocerà per circa un’ora/un’ora e mezza.
Il riso dovrà risultare molto cotto e morbido. Una volta pronto prelevate due o tre cucchiai di riso e frullatelo, quindi mescolatelo al resto del composto.

Preriscaldate il forno a 180°.
Stendete la pasta frolla (potete prepararla seguendo questa ricetta, sostituendo 10g di farina con 10g di cacao amaro in polvere) dopo il riposo in frigorifero, bucherellate la superficie, coprite con della farina di mandorle e versatevi il budino di riso. Infornate a 180° per circa 40-50 minuti, se dovesse scurirsi troppo la superficie abbassate il forno a 170° e prolungate la cottura.
La crostata sarà pronta quando il budino sarà diventato più solido con una crosticina croccante in superficie e la frolla ben cotta. Quando si raffredderà il budino diventerà ancora più consistente ma resterà cremoso.

budino di riso vegan
La crostata è buona anche fredda e secondo me ancora più buona dopo il riposo in frigorifero di una notte.
Potete conservarla in frigorifero per massimo 4-5 giorni.


Io ho decorato la superficie della crostata con delle fettine di pera e una spolverata di zucchero di canna prima di infornarla.

Commenti

  • Ciao!!! Sappi che il tuo è appena diventato il mio blog di riferimento!!! Adoro le tue ricette e ho intenzione di provarle tutte!!!! 😀 Ti farò sapere!!
    Complimenti ancora 😉
    Roberta

    Rispondi
    • Foto del profilo di Facebook

      Grazie Roberta!! Sono molto contenta che ti piaccia! 😀 Spero che proverai qualche ricetta.
      A presto, Alessia

      Rispondi

Commenta

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co