raw cake

Raw Cake Lamponi e Vaniglia

I dolci crudisti sono una scoperta continua e come sapete io amo sperimentare! Mi piace vedere più colori, contrasti nei miei dolci, sia al gusto che alla vista! E anche questa tortina è bicolore: lampone e vaniglia! Faccio sempre torte raw molto piccole perchè il mio ragazzo non ama le torte cremose, quindi le mangio solo io, ed essendo fatte con frutta secca riempiono subito e saziano la voglia di dolce!

raw cake raspberry and vanilla
Ho tante nuove idee in testa e non vedo l’ora di realizzarle..
E’ un periodo strano..fatto di alti e bassi, in cui sono felice per alcune cose ma per altre mi butto giù..e il mio punto debole resta sempre il lavoro..non vorrei lavorare tanto per lavorare e vorrei fare qualcosa che mi arricchisca a livello personale anche se non dovessi guadagnare molto pazienza.. ma non è facile da trovare…
Non sono ancora riuscita a trovare il mio posto nel mondo e sono alla continua ricerca di qualcosa..senza sapere bene neanch’io di cosa…
Quando mi sento così adoro rifugiarmi a sperimentare nella mia cucina!

raw cake raspberry

Ingredienti per una tortina di circa 12 cm di diametro:
Per la base
70g di mandorle tritate in farina
10g di sciroppo d’agave
1 dattero medjool (o albicocche secche)
1 pizzico di sale integrale
10g di olio di cocco

Per la crema
150g di anacardi ammollati
50g di sciroppo d’agave
Semi di 1/2 bacca di vaniglia
Lamponi freschi
50g di olio di cocco

raw cake

Procedimento:
Mettete nel frullatore le mandorle a farina con lo sciroppo d’agave, il dattero snocciolato, il sale e l’olio di cocco fuso a bagnomaria. Frullate tutto finchè diventa omogeneo, quindi stendetelo con le mani leggermente inumidite sul fondo dello stampo che andrete ad utilizzare. Riponete in freezer mentre preparate la crema.

mini cake raspberry and vanilla

Scolate gli anacardi, che avrete tenuto in ammollo in acqua per una notte, metteteli nel frullatore insieme allo sciroppo d’agave e alla vaniglia. Frullate fino ad ottenere una crema liscia, aggiungete qualche cucchiaio di acqua o meglio latte di mandorla  per ottenere una consistenza più cremosa. Non eccedete con il latte altrimenti la crema sarà troppo molle.
Unite l’olio fuso e frullate ancora. Dividete il composto in due parti, in una delle due frullatevi alcuni lamponi freschi. Mettete circa 4-5 lamponi e valutate il colore.
Appoggiate un anello di metallo o un coppapasta di diametro più piccolo della torta (circa 6cm di diametro) e versatevi all’interno la crema bianca, livellando bene. All’esterno, aiutandovi con una sac à poche versate la crema al lampone. A questo punto, con molta attenzione, estraete il coppapasta più piccolo e livellate la superficie della torta.

torta crudista e vegana lamponi e vaniglia
Lasciate riposare la torta in freezer per almeno 2 o 3 ore. Togliete la torta dal freezer una mezz’ora circa prima di mangiarla, ovviamente considerate le temperature esterne. Decorate con i lamponi e servite.

raw cake pan di zenzero

Buona Giornata a tutti!

pan di zenzero blog

Commenti

  • ciao, dove trovi gli anacardi non tostati e non salati?

    Rispondi
    • Foto del profilo di Facebook

      Ciao! li trovo al supermercato, purtroppo solo in pacchettini da 50g a 0.99 cent della noberasco mi pare.. sennò su internet o nei negozi biologici faccio la scorta!

      Rispondi
  • Vogliamo parlare solo della sicurissima bontà di questa dolcissima cake?
    Ma parliamo anche dell’eleganza e della maestosa precisione nella realizzazione.
    COMPLIMENTINO davvero!!!

    Rispondi
    • Foto del profilo di Facebook

      Grazie Federica!! 😀 con i dolci crudisti si ha la fortuna di poter usare i bellissimi colori che la natura ci regala senza che vengano snaturati dalla cottura..e così il rosa del lampone dà eleganza in tutto il suo splendore!

      Rispondi
  • ciao…ti scopro grazie a “cioccolato e…” (domani pubblicherò una ricetta per la raccolta!)
    e…che bellissimo blog scopro.
    Sono molto incuriosita da questa ricetta. Non conosco molto il mondo crudista, e sono rimasta stupita dall’aspetto invitante di questa tortina!
    Ma gli anacardi, non coprono il gusto del lampone? e la crema una volta scongelata si regge senza gelatina?
    scusa le domande forse banali, ma sono incuriosita.
    ciao! e buonissima domenica

    Rispondi
    • Foto del profilo di Facebook

      Ciao Eleonora! Aspetto la tua ricetta! 😀 Molto piacere di rispondere alle tue domande! gli anacardi una volta ammollati hanno un sapore molto neutro e si sposano bene con il lampone non sovrastandolo..la torta avrà un gusto di frutta secca ma percepirai anche il lampone! io a volte non la lascio neanche congelare del tutto, è una crema molto soda e si regge grazie all’olio di cocco che è un grasso saturo e con il freddo (frigorifero o freezer) solidifica! 😉
      Ciao e per qualsiasi cosa chiedi pure!

      Rispondi

Commenta

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co